Alberobello: un borgo incantato

Come forse saprete, sono italiana e vengo dalla Puglia. Se non hai ancora visitato la Puglia, devi assolutamente pianificare il tuo prossimo viaggio in questa bellissima regione. Perché?

Beh, io ho avuto la fortuna di nascere qui e per fortuna ho viaggiato molto nella mia regione. Dovresti visitare la Puglia per via di tutti gli incantevoli borghi tipici che ci sono un po’ ovunque, dalla parte più alta della regione, chiamata Gargano, alla parte più bassa della regione, conosciuta come Salento.

Uno di questi borghi che sembra quasi uscito da una favola è Alberobello. Alberobello si trova nella Valle d’Itria, un’area della regione caratterizzata da ulivi, vigneti e dai trulli.

I trulli sono delle case tradizionali pugliesi a forma di cono. Alberobello è patrimonio mondiale dell’Unesco perché è l’unico villaggio al mondo dove si possono trovare i trulli. È incredibile perché gli abitanti di Alberobello vivono ancora nei trulli!

Amo questo villaggio perché quando si cammina nel suo piccolo centro, sembra di camminare in un sogno, con tutte quelle stradine bianche addobbate con i fiori. Nelle strade, appena fuori dai trulli, ci sono sempre le nonnine e gli abitanti di Alberobello che cercheranno di farti sentire proprio come se stessi camminando nella tua città chiacchierando con te, e a volte anche invitandoti a visitare il luogo dove vivono o facendoti assaggiare i piatti tipici della regione preparati da loro.

Perché sono stati costruiti i trulli?

I trulli iniziarono ad essere costruiti per lo più nel XIV e XV secolo, a causa di un editto del Regno di Napoli che imponeva di pagare una tassa per ogni nuovo insediamento urbano.

I pugliesi di allora pensavano di essere furbi, ed è per questo che progettarono i trulli: i trulli sono dei tipi di edifici che possono essere demoliti con facilità, perché è facile rimuovere la chiave di volta e trasformare queste case in mucchi di pietre. Quando il delegato del re visitava quella zona e chiedeva di pagare le tasse, gli abitanti di Alberobello scrollavano le spalle dicendo che loro non vivevano lì.

È nel 1797 che Alberobello diventa un vero e proprio villaggio. Il trullo dell’amore è stato il primo trullo della città, e oggi è l’ufficio turistico di Alberobello.

Trovo divertente che durante il XIV e XV secolo i trulli fossero visti come qualcosa che apparteneva alla parte povera della popolazione, mentre oggi sono un tipo di alloggio unico per i turisti; ora i trulli sono considerati come qualcosa di sofisticato.

Camminando per il borgo, vi accorgerete che ci sono dei trulli che hanno dei simboli sui loro coni. Questi segni misteriosi sono simboli magici e propiziatori: alcuni di essi hanno origini pagane e cristiane, a seconda delle origini della famiglia che viveva nel trullo. I suoi significati sono diversi, ma la maggior parte vogliono proteggere a famiglia dal malocchio o la venerare di qualche divinità propiziatrice di un buon raccolto.

Ci sono alcuni simboli che sono cristiani, come il cuore trafitto di Maria o il simbolo del Sole-Cristo.

Come simboli pagano, si possono trovare la croce raggiata o il candeliere ebraico.

Curiosità su Alberobello

Il nome di Alberobello deriva dal «Sylva Arboris Belli», che significa letteralmente foresta dell’albero della guerra e si riferisce ai secoli passati quando questa zona era coperta da una fitta vegetazione.

Gli abitanti di Alberobello saranno sicuramente felici di ospitarvi nelle loro case per farvi assaggiare i rosoli fatti in casa, un liquore italiano derivato dai petali di rosa, oppure vi mostreranno i loro prodotti lavorati al telaio, come glu strofinacci o gli asciugamani, che potrete acquistare in uno dei numerosi negozi di souvenir nel centro città.

Alberobello è solo uno dei motivi per cui dovreste visitare la Puglia. Se volete saperne di più su questa bella regione, potete continuare a leggere i miei prossimi articoli sul mio blog.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: